• May 27, 19
  • Blerina

Otto spiagge ideali per chi ama un mix tra tintarella e cultura. A due passi dallʼItalia
L'Albania è la destinazione emergente del Mediterraneo, per la bellezza del suo mare e l'ottimo rapporto tra la qualità dei servizi offerti e il prezzo. Un Paese che offre paesaggi di grande suggestione e tanta ospitalità.
Per gli italiani, tra l'altro, l'Albania è vicina e si raggiunge comodamente in traghetto partendo da Bari o da Ancona o Trieste con navi che offrono tutti i comfort. Ecco indicazioni per le sue spiagge più belle per la trasparenza del acqua, per il servizio, per la natura che le circonda.

Saranda e la voglia di movida - E' la parte più glamour della costa albanese, Saranda è celebre per la movida notturna. Situata fra lo Ionio e le colline di oliveti davanti all'isola di Corfù e a pochi chilometri dalla Grecia, offre la possibilità di soggiornare in hotel lussuosi a prezzi contenuti, mangiare nel Castello di Lëkurësit, esplorare il sito archeologico di Butrinto patrimonio dell'Unesco con i resti dell'antica città greca, un teatro del III secolo a.C e una basilica paleocristiana.

La riviera di Ksamil - A sud di Saranda ecco un altro regalo della natura, la riviera Ksamil considerata la perla dello Ionio per la sua bellezza, si affaccia su quattro isolette, due delle quali si possono raggiungere in barca e persino a nuoto. Non è un luogo da movida, ma una scelta perfetta per chi ama stare in relax guardando le scogliere ripide e i fondali marini.

Stile Caraibi a Jali beach - E' uno dei luoghi più belli della costa ionica, sabbia bianchissime e acque terse circondate da scogliere e da una fittissima vegetazione con tutti i profumi del Mediterraneo. I colori cambiano continuamente e si mescolano con le tonalità del mare, più freddi dall'alba e tinte di arancio al tramonto.

I pini di Himarë - Passeggiare per la promenade di Himarë è davvero affascinante, con il profumo di pini e lo sguardo verso lo Ionio. Le spiagge sono sabbiose e le acque chiarissime. Magnifico tuffarsi nel mare cristallino di Potam o Livadhja, Spile o Llamani.

Tra natura e storia a Porto Palermo - L'acqua sembra seta blu davanti alla spiaggia di Porto Palermo e c'è una vista mozzafiato dal castello che fu costruitonel 1818 da Ali Pasha Tepelena sui resti di un'antica fortezza veneziana. La baia è talmente bella che spesso si anima di set cinematografici.

Penisola di Karaburun - Un gioiello della natura la penisola di Karaburun che offre scenari straordinari, insieme all'isola di Sazan, fa parte del Parco Marino Nazionale. Dista pochi chilometri da Valona ed è immersa nella vegetazione, fra baie dal mare cristallino, e grotte dei pirati, tra le quali la Grotta di Haxhi Aliu che rimanda al nome del corsaro che la usava come rifugio.

Valona e dintorni - Valona è il secondo porto più grande del Paese. Poco distante da Tirana e affacciata sul mare Adriatico offre spiagge attrezzatissime, ristoranti molto particolari e negozi alla moda. Adatta a chi cerca una bella spiaggia, ma non troppo isolata dal contesto sociale. I tuffi nella baia di Vlora, snorkeling, ma, soprattutto, partire alla volta della splendida Laguna di Narta, a 14 chilometri di distanza, con la famosa Isola Zvërnec che ospita la Chiesa di Santa Maria, un monastero ortodosso del XIII secolo nascosto in mezzo ai cipressi.

Dhermi la spiaggia dei sassi - A sud di Valona c'è la splendida spiaggia di Dhermi, situata tra il Passo di Llogaraja e Saranda. Cinque chilometri di sassi levigati e un mare da sogno, ricco di pesci. Per lasciarsi alle spalle il rumore dei turisti basta fare una bella camminata a piedi, un attimo e ci si trova di fronte a situazioni da laguna blu con poche persone e nessuna chiassosa struttura.
SOURCE: https://www.tgcom24.mediaset.it/viaggi/mare/albania-trendy-tra-movida-e-...