• info@activealbania.com
  • +355675000097
  • IMPEGNO DI RIMBORSO COVID-19. Ulteriori informazioni sulla nostra maggiore flessibilità
  • Qui.

Il mio primo trekking in Macedonia del Nord

* Questo articolo è stato reso possibile dal supporto di USAID, Progetto per lo sviluppo economico, la governance e la crescita delle imprese.

Autrice: Suela Tahiraj - viaggiatrice avventurosa

È passato un po' di tempo senza fare trekking e ho trovato Ohrid intrigante ricominciare. Perché? Inizierò a condividere con voi di seguito alcune semplici ma affascinanti esperienze che ho vissuto lì.

1. città di Ohrid

Era la mia seconda volta nella città di Ohrid e ogni volta trovo sempre qualcosa di nuovo da scoprire. Chiesa San Giovanni a Kaneo ha attirato la mia attenzione e mi ha dato tanta gioia solo sentendone la presenza, diventando tutt'uno con il tramonto che si specchia sulla superficie del lago. Mi sono goduto il pomeriggio sul lungomare e un cocktail serale di fronte alla vista mozzafiato del lago di Ohrid con tanti affascinanti cigni sulla sua riva. 

Il teatro antico archeologico è anche un must in quanto offre tra l'altro, solo facendo pochi passi sul palco, puoi notare la sua profondità e sentire come suona la tua voce da lì. I quartieri di Ohrid attireranno sicuramente la tua attenzione con molte auto vecchio stile e ti affascineranno con fiori colorati e luminosi che rilasciano le loro fragranze in ogni giardino o vaso di casa. 

villaggio Peshtan. Macedonia del Nord
Lago di Ohrid

2. Parco Nazionale della Galicica

Qui ho iniziato ad esplorare il bellissimo tappeto marrone naturale creato dalle foglie nel Parco Nazionale della Galicica, nel mio caso a partire da Velestovo villaggio. 

Durante l'escursione di circa 10 km, tutto ciò che ha dominato sono state molte fragole selvatiche, profumo di origano rosso e alberi verdi alti sopra di me come una cupola che fornisce l'ombra tanto desiderata. Il pranzo al sacco sul campo verde è stato così bello. 

Vista sul lago di Prespa dal parco nazionale di Galicica
Parco Nazionale della Galicica

3. Escursioni a Magaro 

Rifugio Magaro era il mio rifugio dopo l'impegnativo trekking di circa 20 km. 

In una parte del percorso, alcuni archeologi erano ottimisti riguardo al lavoro su una nuova scoperta via Egnatia, la cosiddetta Via della Seta

Il tè di montagna stava sbocciando e l'abbondante natura permetteva di berlo come tè caldo nel pomeriggio.

Splendida vista di entrambi i laghi Prespa e Ohrid accompagnato durante quasi tutta la strada verso la cima. Lungo la strada ho incontrato un pastore che ha condiviso tante storie locali interessanti. 

Un punto culminante del percorso è stato anche il guerra di trincea tedesca della seconda guerra mondiale. La vetta 2255 m era semplicemente meravigliosa e il vento soffiava furioso. Ho colto l'occasione per rilasciare quel ruggito dentro di me.

ohrid vista lago da galicica
Vista dal Magaro Peak

4. Lago di Ocrida 

Non potevo andarmene senza sentire l'acqua fredda e pulita sul mio corpo, nuoto e facendo il solletico ai pesciolini intorno a me.  

Tuttavia, provando Imballaggio nel lago di Ohrid è stata un'esperienza unica in quanto ti tiene in forma e ti senti tutt'uno con l'acqua blu profondo. 

Packrafting nel lago di Ohrid
Packrafting nel lago di Ohrid

5. Jablanica trekking in montagna

L'ultimo ma non meno importante è Jablanica montagna caratterizzata dalle fresche sorgenti di Vevcani. Non solo in cima alla montagna ma per tutto il tempo sul sentiero ho potuto godere della vista spettacolare del lago dall'alto, diventando un tutt'uno con l'azzurro del cielo. 

È così ricco di biodiversità, in particolare di flora, dove ti vengono istantaneamente davanti orchidee, tulipani, ecc. C'era il sole e la neve anche a giugno e questo non ha fermato molti trail runner di diverse nazionalità. Mi sono iscritto e ho provato anche quello. 

L'aria fresca che mi arricchisce i polmoni al vertice 2257 Mi sentivo così abbondantemente in salute. 

laghi glaciali jablanica
Parco Nazionale di Jabllanica

Conclusione

Dopo tutto questo, il risultato è che mi sono sentita decisamente disintossicata e rivitalizzata. Tutto si è sentito al sicuro e ha migliorato il mio stile di trekking in un nuovo terreno praticando la consapevolezza e tirandomi fuori dalla mia zona di comfort quotidiana. 

Vai a scoprirti e ringraziami più tardi 🙂

 

Posta un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza.